Estasi di San Filippo

  • Anonimo , Roma , 1666

    Ol/tl  220+180

    Sistemato nella Cappella dedicata al Santo,la prima realizzata quando i Padri Oratoriani ebbero  assegnata la Chiesa, e affidata come realizzazione a Tommaso Amantini di Urbania  è copia, eseguita da una anonimo romano della tela che Guido Reni realizzò per la Vallicella il 1614.

    L’iconografia del santo muove per molto tempo da questa  immagine  del Reni alla quale solo con un piccolo ritardo venne aggiunto, su volontà dei padri, il giglio in terra.

    Un discreto  numero di chiese filippine nella Marche ne ha una copia simile  e solo  agli inizi del settecento  l’iconografia cambia.

    A  Jesi giunge nel 1666, forse commissionata a Roma dallo stesso Card. Cybo che aveva fatto venire l’Amantini. Il Gasperini nel diario annota che la tela non piacque e fu fatta ritoccare  probabilmente da uno degli  Aquilini. I ritocchi sono andati perduti nel recente restauro.

Dettagli dell'opera

Autore: Anonimo

Data realizzazione: 1666


Stampa scheda

Invia per email