...il 14 giugno 1944,

     ottantatrè minatori, fra i quali venticinque miei compaesani
    per lo più miei coetanei, furono condotti a Castelnuovo Val di Cecina e fucilati.
    Ricordo ancora quando tornarono le bare al paese agghiacciato.
    Il monumento nel cimitero di Santa Fiora dedicato alle venticinque vittime
    rimane un luogo della mia geografia spirituale.
    Sento che devo essere degno di loro, che la mia cultura non mi deve staccare
    da loro, che anzi accresce le mie responsabilità di solidarietà con quel mondo
    di sfruttati da cui sono venuto...

    Padre Ernesto Balducci

     

    [...]