Che torni pure il sole di Pasqua.


    Per risorgere il Cristo

    dentro il mio spirito inconfidente.

    Da anni sta appeso alla parete,

    grande crocifisso,

    le sue stigmate profumano di resina.

     

    Ostinato Tommaso, non credi?

     

    Eppure spesso  lo tocco

    proponendomi di toccarlo ancor più da vicino,

    sì che ogni volta mi sorprendo in alleanza

    con l’odore del sangue pitturato al suo costato.

     

    Divina solitudine sulla mia parete,

    cederei la penna per un giorno di fede.

     

              ROBERTA  DAPUNT      (1970)

             (da  “La terra più del paradiso”,

                          Einaudi  2008)

     

    [...]