UN SOGNO IN UN SOGNO


    Accetta questo mio bacio sulla tua fronte.

    Ed ora che sto per separarmi da te

    lascia che ti dica: forse non hai torto

    se pensi che tutti i miei giorni

    non furono che un sogno in un sogno.

    Che importa se la speranza è finita

    in una notte o in un giorno,

    in una visione o in nessuna?

    Non per questo essa è meno  finita.

    Tutto ciò che vediamo o sembriamo

    è solo un sogno in un sogno.

     

    Ora sto fra il muggire delle onde

    su una riva tormentata dalla risacca.

    Nelle mie mani stringo i grani d’oro

    della sabbia. Solo pochi! Ma come

    sfuggono attraverso le mie dita

    e cadono nel profondo. Ed io piango.

    Io piango, Signore! Non mi è dunque permesso

    di stringerli ancora più forte?

    Signore, non mi è dunque concesso

    di salvarne   uno solo  dall’onda spietata?

    Tutto  ciò che vediamo o sembriamo

    è solo un sogno in un sogno?

     

               EDGAR  ALLAN  POE   (1809-1849)

                 (da “Poesie”, in “Opere scelte”,

                         Mondadori   1971)

     

    Traduzione di  T. Giglio

    [...]